Supporto Bitrix24

Aggiungi il tuo sito web a Bing

Per far conoscere ai tuoi potenziali clienti la tua azienda, invia il tuo sito Web o online store a Bing utilizzando Webmaster Bing.

Ecco alcune funzionalità di Webmaster Bing:

  • Scansione e indicizzazione del sito web
  • Statistiche siti web
  • Rapporto sui problemi di scansione
  • Validatori Robots.txt e sitemap.xml
  • Strumento di ricerca parole chiave
  • Rapporti SEO
  • Rivalutazione del malware e del phishing
  • E molti altri strumenti utili

Occorre un account Microsoft per lavorare con Webmaster Bing.

Come usare Webmaster Bing

Fare clic su Connetti e accedere al proprio account Microsoft.

Inserire l'indirizzo del proprio sito Web e fare clic su Aggiungi.

Quindi occorre confermare di essere il proprietario del sito Web. Selezioniamo la seconda opzione: copia e incolla un tag <meta>  nella tua pagina web predefinita.

Copia questo meta tag.

Aprire Preferenze pagina della homepage del proprio sito > fare clic su Altro > HTML e CSS personalizzati e incollare questo meta tag. Assicurarsi di abilitare l'opzione Aggiungi all'indice del motore di ricerca.

Salva le impostazioni e Pubblica il sito web.

Puoi verificare che questo meta tag sia stato aggiunto al codice della pagina. Basta aprire la homepage del sito Web > visualizzare il codice in Strumenti per gli sviluppatori > cercare questo meta tag.

In Webmaster Bing, fare clic su Verifica.

Ora gli strumenti per i Webmaster Bing sono a tua disposizione e il tuo sito web sarà inviato al motore di ricerca di Bing.

Yahoo fa parte della rete Bing. Basterà inviare il tuo sito a Bing e usare gli strumenti per i webmaster Bing. Il tuo sito web verrà aggiunto ad entrambi i motori di ricerca: Bing e Yahoo.

Utilizzare i file robots.txt per definire quali pagine del tuo sito Web devono essere indicizzate dai motori di ricerca.


Ti consigliamo di leggere anche:


È stato utile
Grazie :)
Opzionale:
Lascia un feedback sull'articolo
Non è stato utile
Mi dispiace :(
Ti dispiacerebbe dirci perché?
Lascia un feedback sull'articolo
Ho ancora qualche domanda