Supporto Bitrix24

Superblocco sui siti di Bitrix24

Il Superblocco è una modalità che consente di gestire e personalizzare gli elementi all’interno dei blocchi del tuo sito rendendolo unico.


Come utilizzare il Superblocco?

Per configurare il Superblocco, apri la sezione Siti > seleziona il tuo sito o creane uno nuovo.

Puoi leggere di più sulla creazione dei siti nell’articolo: Crea il tuo sito in Siti Bitrix24.


Usa il pannello nell'angolo superiore sinistro della scheda per accedere al Superblocco.

Si aprirà il modulo di configurazione del Superblocco tramite il quale puoi aggiungere nuovi elementi al blocco selezionato. Ad esempio, possiamo aggiungere dei pulsanti. Per fare ciò, è necessario selezionare uno spazio e fare clic su Add item (Aggiungi elemento).

Dopodiché selezioniamo Button (Pulsante) dall’elenco e lo aggiungiamo.

Se un elemento viene aggiunto al blocco con più colonne, esso apparirà in tutte le colonne di questo blocco.

Nel modulo di configurazione del Superblocco puoi eliminare degli elementi che non ti servono più facendo clic sull'apposita icona.

Se le modifiche apportate non ti piacciono, puoi annullare o ripetere le azioni eseguite utilizzando i pulsanti con le frecce. Fai clic su Save (Salva) per salvare il blocco.

Se non ti piace il blocco ottenuto, puoi ripristinarlo facendo clic sul pulsante con le frecce.

Puoi anche visualizzare il blocco su diversi dispositivi. Per fare ciò, fai clic su una delle icone nella parte superiore della scheda.

Dopo aver completato tutte le configurazioni, fai clic su Save (Salva).

Il blocco con i nuovi elementi apparirà sulla pagina del tuo sito.

Per continuare a personalizzare il tuo sito, usa i pulsanti Modifica e Progettazione.

Stiamo lavorando per migliorare le funzionalità dei Superblocchi. Se hai qualche suggerimento al riguardo, ti preghiamo di scriverci tramite il pulsante Feedback.

Ti consigliamo di leggere anche:


È stato utile
Grazie :)
Opzionale:
Lascia un feedback sull'articolo
Non è stato utile
Mi dispiace :(
Ti dispiacerebbe dirci perché?
Lascia un feedback sull'articolo
Ho ancora qualche domanda